Discipline

Discipline

Lo sport equestre è un concetto collettivo, il che significa giochi sportivi con l’uso di cavalli. Durante la guida, il cavaliere interagisce attivamente con il movimento del cavallo. Il cavallo è controllato spostando il peso del cavaliere, stringendo i fianchi e allentando o tirando le redini. La voce del cavaliere può anche influenzare il movimento del cavallo, ma non tutti gli sport equestri sono ammessi. Gli sport equestri sono molto diversi, ma solo tre appartengono ai tipi classici:


Salto ostacoli

Il superamento degli ostacoli, o, come viene spesso chiamato, il salto ostacoli è il tipo più spettacolare di sport equestre. Una partecipazione di successo richiede un allenamento lungo e persistente dell’atleta e del cavallo. Il cavaliere deve avere coraggio e determinazione, calcolo delicato, alta arte del controllo del cavallo, buona preparazione fisica generale. Il cavallo deve avere un’elevata forza di repulsione, un’elevata coordinazione dei movimenti, la capacità di mantenere l’equilibrio quando sorvola un ostacolo e durante l’atterraggio.

Mostra la cronologia dei salti

La Francia è considerata il luogo di nascita del salto ostacoli. Negli anni Cinquanta del XIX secolo, al salone ippico parigino, si tenne la prima gara di salto su vari ostacoli, chiamata “salto ostacoli”. Il salto ostacoli è il tipo più giovane di competizione equestre, sebbene il concetto stesso di “saltare mentre si cavalca un cavallo, oltre gli ostacoli” era ben noto al cavaliere in tempi molto lontani. Sul campo, ha dovuto spesso incontrare vari ostacoli naturali sulla sua strada, che il cavallo poteva superare solo con l’aiuto di un salto. Nel corso dei secoli, tale superamento di ostacoli è avvenuto spontaneamente, poiché la teoria del salto, il metodo di salto e il sistema di allenamento del cavaliere semplicemente non esistevano. Per l’Europa del XVIII-XIX secolo, la passione per la caccia a cavallo e lo sviluppo dell’allevamento di cavalli di razza erano caratteristici. Gli sport equestri si stanno sviluppando insieme all’allevamento di cavalli, dove le gare ad ostacoli e le scale a ostacoli giocano un ruolo importante. Questi test hanno ampiamente contribuito all’emergere di nuovi tipi di sport equestri, in cui si sono sviluppate rapidamente gare di salto e si è padroneggiata la tecnica di allenamento di un cavallo da salto da caccia. Nel processo di preparazione, le competizioni per superare gli ostacoli sono emerse come un nuovo tipo di sport equestre. A partire dalla seconda metà del XIX secolo, iniziarono a svolgersi ipsiks di salto ostacoli in Belgio e in Italia, dal 1895 – in Russia, più tardi – in Germania e in America. Poi il salto ostacoli, come venivano chiamati in breve, acclimatati nelle isole britanniche. L’importanza delle gare di salto per i cavalieri e il crescente interesse degli appassionati di sport equestri in esse hanno portato rapidamente il salto ostacoli nel seno degli sport internazionali. La scala del salto ostacoli si stava espandendo, la tecnica di salto e le tattiche di salto erano migliorate. La popolarità di questo sport è cresciuta. Di conseguenza, nel 1900, le gare di salto furono incluse nel Programma dei II Giochi Olimpici di Parigi.

Sulle regole

Il campo di salto – una piattaforma per superare gli ostacoli – deve essere recintato, livellato, con erba morbida o copertura sabbiosa. Le sue dimensioni ottimali sono 100 per 150 m. In inverno, le competizioni si svolgono in arene al coperto. Gli ostacoli sono disposti in modo che i corridori possano superarli senza rallentare il ritmo del campo al galoppo in curva. Gli ostacoli sembrano muri di pietra dipinta fatti di assi. La partenza e l’arrivo sono contrassegnate da bandiere su pali o dissuasori, distanti 8 m l’una dall’altra. Gli ostacoli sono assemblati da pali, assi, recinzioni a cerniera, cancelli, che sono attaccati a rack usando nidi speciali (kolobashki). Quando vengono toccati, gli elementi incernierati vengono espulsi dal kolobashki e cadono. Dovrebbero essere usati quelli che cadono quando colpiscono.Quando si sistemano gli ostacoli, si usano anche recinzioni a sbarra bassa – hardel. Gli ostacoli possono essere ripidi (tutti gli elementi si trovano verticalmente uno sopra l’altro) e ad alta latitudine, sotto forma di barre parallele, piramidi, ecc. Gli ostacoli latitudinali sono disposti sul campo – fossati. Nonostante la loro imponenza e imponenza, gli ostacoli non dovrebbero avere forme insolite che spaventano i cavalli. Non dovrebbero avere estremità o bordi affilati. La parte anteriore dell’ostacolo è delimitata a destra da una bandiera rossa, a sinistra da una bianca. Sul lato destro, allegare il numero di serie dell’ostacolo. Al fosso con l’acqua, le bandiere sono posizionate sia sul bordo anteriore che su quello posteriore. La larghezza degli ostacoli è di almeno 4 m, i wicket sono 2-3 m Alcuni ostacoli sono posti in gruppi (sistemi) di 2-3 o più, ad una distanza di 7-11 m uno dopo l’altro. Se uno qualsiasi degli ostacoli inclusi nel sistema non viene superato, il ciclista deve tornare e iniziare a superare il sistema dal primo ostacolo.

Varietà

Esistono molti tipi diversi di salto ostacoli. Le più comuni sono le competizioni, durante le quali il cavaliere deve superare tutti gli ostacoli sul campo di salto in una sequenza prestabilita in un certo tempo. I risultati di tali gare vengono giudicati in base al numero di punti di penalità. In caso di violazioni (rifiuto del cavallo di superare un ostacolo – rifiuto, run-off, distruzione di un ostacolo, ecc.), Al cavaliere vengono assegnati punti di penalità – 4 SH. per ogni violazione. Per il superamento del tempo stabilito per il passaggio del percorso, il corridore è inoltre addebitato con punti di penalità – 1 SH – per ogni secondo in ritardo. Il cavaliere è escluso dalla competizione nei seguenti casi: se il cavallo ha lanciato due volte, se il cavaliere è caduto sul percorso con o senza cavallo, se ha violato lo schema del percorso, ecc. A seconda del grado di difficoltà, la competizione è diviso in classi: facile, medio, difficile e superiore, che differiscono per dimensione e numero di ostacoli. Ai Giochi Olimpici, ai Campionati Mondiali ed Europei, le più grandi competizioni nazionali, le competizioni di alto livello sono incluse nei programmi. Nella competizione di Coppa, ogni concorrente completa il percorso di prima classe due volte sullo stesso cavallo nel primo e nel secondo giro (gits). In altri tipi di salto ostacoli, i partecipanti devono, ad esempio, scegliere da soli il percorso e superarlo nel minor tempo possibile (“caccia parkour”) o, viceversa, in un determinato momento saltare oltre il numero massimo di ostacoli posti sul campo ( “salto ostacoli per scelta”). Le gare si svolgono fino al primo errore, sulla potenza del salto, su sei ostacoli progressivamente crescenti, con il superamento di ostacoli di difficoltà crescente, nonché gare a staffetta e salti singoli su ostacoli verticali, di alta latitudine o latitudinali. Una tale varietà di condizioni rende la competizione accessibile a corridori di varie qualifiche e interessante per il pubblico.


Dressage

 

dressage, horse

Il dressage è lo sport equestre più difficile e misterioso. È noto che negli anni ’50 del nostro secolo il dressage, come sport equestre moderno, aveva appena cominciato a svilupparsi, e che ha subito cambiamenti significativi rispetto al dressage che esisteva all’inizio del secolo, nel XIX e persino il XVIII secolo: scompaiono elementi complessi, come il passo spagnolo, la scuola di salto e molti altri che ora possono essere visti solo in una scuola spagnola, viennese o in un circo. Tali esercizi, da un lato, servivano a preparare il cavallo per il servizio militare e, dall’altro, erano concentrati solo su alcune razze di cavalli. Infine, non è un segreto per nessuno che fossero artificiali e raggiunti attraverso l’allenamento piuttosto che il dressage.Che cos’è il dressage oggi? La cosa principale è che il dressage è diventato competitivo. Sta diventando sempre più difficile avere successo adesso.

Per il dressage una cosa del genere è diventata fondamentale: se prima il vincitore era colui che si limitava a guidare con prudenza e faceva meno errori, ora non parliamo di errori, la competizione dura costringe gli atleti ad agire sull’orlo del fallo: ad esempio, se è un trotto allungato, allora il cavallo si precipita così, che sta per andare al galoppo. Chi non corre rischi non beve champagne, ed è lui che diventa il leader.

Il dressage è diventato molto più dinamico ora. Gli elementi si susseguono, senza interruzioni, non c’è tempo per rilassarsi. L’unica condizione per la leadership e la vittoria oggi è una grande esperienza competitiva. Infine, il dressage non si ferma.

 


Triathlon

 

Triathlon

Il triathlon equestre comprende gare di superamento di ostacoli, dressage e, soprattutto, cross-country con il superamento di barriere indistruttibili e ostacoli d’acqua su terreni accidentati. Equestrian Eventing (breve evento di tre giorni) è un esame completo del cavallo e del cavaliere. La forma di queste competizioni risale all’arte marziale dell’equitazione. La cavalleria richiedeva obbedienza ai cavalli, calma alle parate, coraggio e capacità di comportarsi sul campo di battaglia. Inoltre, il cavallo deve essere in grado di svolgere i suoi doveri regolari il giorno successivo. Un giorno o due dell’evento equestre partecipano alla competizione di dressage, il giorno successivo prende il test di velocità e le gare di resistenza con una corsa a ostacoli come parte finale della competizione di quel giorno. L’ultimo giorno, i concorrenti devono attraversare l’area di salto ostacoli.

Il triathlon è la competizione equestre combinata più completa. Richiede che i cavalieri abbiano abilità serie in tutti gli sport equestri classici e una chiara comprensione delle abilità e dell’addestramento del loro cavallo, ottenuto attraverso un addestramento intelligente e razionale.

Dressage equitazione

 

La cavalcata di dressage viene effettuata a seconda del numero di partecipanti in uno o più giorni. La gara di dressage è un programma continuo, impeccabile ed eccezionalmente ben eseguito, durante il quale il cavallo si muove con movimenti affilati ma ampi. Il dressage è più facile a dirsi che a farsi, poiché un cavallo in competizione deve essere al suo apice e irradiare energia durante questa fase estenuante della competizione, dimostrando la flessibilità e l’atletismo richieste per completare tutti i dettagli di un programma di dressage che richiede una partecipazione assoluta. sottomissione.

Prove sul campo

 

Le gare di resistenza e velocità iniziano con un trotto leggero in pista, terminano con una corsa di trotto veloce e un galoppo leggero (tappa A). La seconda fase (B) è una corsa a ostacoli, in cui i cavalli devono saltare più ostacoli a velocità. A una distanza da 2 a 4 km, di solito c’è una fila di siepi arbustive. I cavalli devono completare la distanza in un certo periodo di tempo per evitare le penalità, ma non è necessaria una velocità maggiore in quanto non vengono assegnati punti in meno tempo. Dopo la corsa a ostacoli, c’è la terza sezione del percorso (tappa C), progettata per ripristinare la respirazione del cavallo dopo la corsa a ostacoli. I due tratti lungo l’autostrada (il primo e il terzo) vanno insieme da 10 a 20 km. Il cavaliere deve completare il percorso all’orario stabilito e nella terza tappa può anche, se necessario, correre o camminare a fianco del cavallo per conservare le sue forze. Completare la distanza prima del previsto non fornisce alcun vantaggio. La prima e la terza sezione possono essere riscaldate prima della corsa ad ostacoli e raffreddati dopo di essa. Alla fine della fase C, è prevista una pausa obbligatoria di 10 minuti durante la quale il cavallo viene esaminato da un veterinario. Solo un cavallo qualificato è autorizzato a competere nella prova finale di fondo – fase D. La sezione D nella competizione equestre include ostacoli naturali come siepi, fossati, muri e pendii. L’altezza degli ostacoli non deve superare 1,2 m. Molti di essi possono essere saltati in vari modi e l’opzione più difficile richiede il periodo di tempo più breve. La difficoltà degli ostacoli non sta nella loro altezza, ma nella posizione, sequenza e ripidità della discesa sul lato di atterraggio. La lunghezza del terreno accidentato è solitamente di circa 7 km. C’è un certo tempo massimo assegnato per lo sci di fondo, ma la risoluzione anticipata non porta vantaggi, sebbene il ritardo sia punibile con una multa. Il giorno dopo si effettua lo sci di fondo con superamento degli ostacoli:

Superare gli ostacoli (salto ostacoli)

 

Durante il salto ostacoli, il cavallo deve dimostrare di avere abbastanza forza per mostrare lo sforzo del giorno precedente. È vero, prima di ciò, al mattino, il giorno del palco, un veterinario dovrebbe controllare le sue condizioni fisiche.


Volteggio

Volteggio

Il volteggio (dal francese voltiger – al flutter) è una sorta di sport equestre, la cui essenza è eseguire esercizi ginnici e acrobatici (da soli, in coppia e in gruppo) su un cavallo che si muove in cerchio ad un ritmo o al galoppo .

Uno degli sport equestri indipendenti, uniti sotto gli auspici della Federazione Internazionale (FEI). Fino al 1924, il volteggio faceva parte del programma delle Olimpiadi estive. Un atleta impegnato in questo tipo di sport equestre è chiamato vaulter. In Unione Sovietica, in questo tipo di sport equestre, venivano giocate medaglie in ogni campionato. Attualmente, le Federazioni Equestri Internazionali ed Europee organizzano campionati ufficiali e campionati di volteggio tra atleti di età adulta (oltre i 18 anni) e junior (sotto i 18 anni). Le gare si svolgono tra singoli atleti (separatamente tra uomini e donne), duetti (pas de deux), squadre (un gruppo di 7 persone di età diverse). Nella competizione, gli atleti dimostrano due programmi: obbligatorio e gratuito. Il programma obbligatorio è rigorosamente regolato dal comitato tecnico per il volteggio della Federazione Equestre Internazionale, e il programma libero è redatto dagli atleti stessi, tenendo conto del livello di preparazione, della natura dell’accompagnamento musicale e dell’immagine artistica creata. Il costume da competizione di solito sottolinea la natura del programma presentato. Una caratteristica specifica del volteggio è che l’atleta deve essere ugualmente bravo sia nelle abilità di guida che nelle capacità di controllo del corpo. Pertanto, gli atleti si allenano nell’arena, padroneggiando l’abilità di controllare un cavallo, cavalcando varie andature, eseguendo elementi di dressage in palestra, imparando elementi acrobatici e ginnici e legamenti, saltando su un trampolino. E inizialmente è consigliabile imparare la tecnica per eseguire esercizi di volteggio su uno speciale simulatore, il cosiddetto “cavallo in piedi”. Man mano che acquisiscono esperienza e abilità, gli atleti eseguono esercizi di volteggio, prima con un’andatura semplice (passo), poi passano a una più complessa (trotto, galoppo). Le competizioni a livello internazionale si svolgono solo su un cavallo che si muove al galoppo. La valutazione tiene conto della complessità dei programmi, della qualità delle prestazioni e della maestria dell’atleta, nonché della qualità dell’andatura del cavallo sportivo e della sua sottomissione al polmone. Più lungo: una persona che controlla un cavallo con una corda (corda lunga) e una frusta. È una parte essenziale dell’allenamento e della competizione. Il Lunger insegna anche al cavallo a muoversi con un’andatura uniforme, senza cedimenti e accelerazioni, lo allena con particolare resistenza, calma e decenza. Non tutti i cavalli sportivi possono essere scavalcati.